post

Per svolgere il tirocinio post-lauream presso l’associazione Pomerium Onlus iscriviti sul portale della Sapienza di Roma e proponi una tua candidatura. Sarai contattato per dei colloqui di committenza con i tutor del tirocinio.
Il prossimo semestre inizia il 15 settembre 2019.
Link utili:
– Portale per la gestione dei tirocini: gestionaletirocini.uniroma1.it.
– Pagina contatti di Pomerium Onlus: contatti.
– Regolamento per lo svolgimento dei tirocini: regolamento dei tirocini.


PROPOSTA FORMATIVA

Obiettivi generali e specifici del tirocinio professionalizzante

Obiettivo del progetto formativo è quello di sviluppare le competenze utili per l’avvio della professione, costruire strumenti per analizzare la domanda di una specifica organizzazione o di un specifico territorio e pensare servizi coerenti con tale domanda. L’ipotesi formativa è che tali competenze siano utili sia ai tirocinanti che intendono avviare la professione che per lo sviluppo organizzativo dell’associazione ospitante che, al momento, sta strutturando dei servizi in diversi ambiti, come la formazione per gli insegnanti, servizi per neo-genitori, servizi per disabilità e malattia mentale e le loro famiglie, in rapporto a diverse scuole, centri di salute mentale, cooperative e associazioni di famigliari.

Fasi del lavoro

Il progetto prevederà le seguenti fasi di lavoro:

  1. confrontarsi con il gruppo di tirocinanti circa le proprie attese sulla professione e creare un gruppo di lavoro a partire da tali aspettative insieme con i tutor;
  2. individuare temi e questioni di interesse comune al gruppo di lavoro e all’organizzazione ospitante e svilupparli quali aree in cui organizzare dei servizi psicologici;
  3. individuare insieme al gruppo di lavoro e all’organizzazione ospitante le organizzazioni pubbliche e private e gli interlocutori interessati a partecipare ad una ricerca-intervento;
  4. svolgere una ricerca-intervento tramite la metodologia dell’Analisi Emozionale del Testo – EAT – secondo come è stata modellizzata da Renzo Carli e da Rosa Maria Paniccia nel 2002 (Franco Angeli Editore) e analizzare i risultati ottenuti;
  5. Organizzare una restituzione agli interlocutori partecipanti e proporsi loro come gruppo di professionisti;
  6. fare un’offerta di servizi sui problemi incontrati tramite la ricerca-intervento.

Metodologia e strumenti da apprendere durante il tirocinio professionalizzante

La metodologia adottata è quella dell’analisi della domanda e dell’analisi emozionale del testo, quale strumenti di conoscenza della cultura di una data organizzazione e di un dato contesto. Tale analisi è utile per una duplice obiettivo: conoscere i problemi su cui si intende lavorare, ma anche mettere in rapporto i diversi interlocutori che di una certa questione si occupano, proponendo la competenza organizzativa del gruppo di lavoro quale dispositivo utile ad offrire servizi psicologici.
Si adotterà il metodo del lavoro di gruppo, quale dispositivo utile a coordinarsi e monitorare la propria implicazione nel lavoro.

Competenze da acquisire durante il tirocinio professionalizzante

Si richiede che il tirocinante acquisisca diverse competenze organizzative, come: la competenza a lavorare in gruppo e analizzare la propria implicazione emozionale nel lavoro psicologico-clinico, conoscere il funzionamento organizzativo delle organizzazioni degli psicologi, individuare e tessere rapporti con diversi stakeholders pubblici o privati accomunati da una certa questione, sviluppare una propria cultura di impresa utile i diversi contesti di lavoro.


CHI SIAMO

Pomerium Onlus è un’associazione di psicoterapeuti nata nel 2013 che lavora offrendo progetti e servizi per scuole, famiglie, cooperative, ASL ed enti locali. Propone attività di progettazione e ricerca-intervento volte allo sviluppo organizzativo di persone gruppi e istituzioni, a partire dalla prospettiva metodologica della psicosociologia e della psicoanalisi ad orientamento analisi della domanda.
Pomerium lavora principalmente promuovendo la convivenza delle categorie a rischio marginalizzazione nei contesti sociali e produttivi in cui interviene e si occupa inoltre di innovazione sociale, cioè della necessità di individuare nuovi modi per gestire i servizi per la disabilità, l’invecchiamento e l’integrazione, utilizzando gli strumenti della musealizzazione, del videomaking, dello storytellig per costruire una letteratura su questi complessi problemi.
I soci e i collaboratori di Pomerium si stanno al momento occupando di diversi progetti:

  • Sviluppare un centro clinico in cui offrire servizi psicologici e psicoterapeutici per scuole, famiglie, persone, gruppi e istituzioni.
  • Proporre alle scuole inferiori di Roma un corso di formazione per insegnanti denominato ‘Formazione alla competenza organizzativa: il gruppo classe come strumento di integrazione’. Tale corso è attualmente accreditato presso l’ufficio scolastico regionale della provincia di Roma.
  • Con un’associazione di famiglie e grazie a finanziamenti pubblici e privati, si sta occupando a partire del tema del “Dopo di noi” di costruire un modello abitativo per le persone con disabilità, non fondato sulla cura, ma sulla convivenza.
  • Con un’associazione di famiglie e tramite il finanziamento ‘Inclusione attiva’ della regione Lazio si sta occupando di creare un contesto produttivo e gratificante per le persone con disabilità che possa fungere da alternativa e integrazione per la rete dei centri diurni.
  • Tramite un primo finanziamento della comunità europea e un secondo della regione Lazio, si sta occupando di creare dei percorsi di riscoperta di un quartiere romano, della costruzione di un museo virtuale di questo territorio, con la possibilità di organizzare festival ed eventi che possano promuovere la convivenza al suo interno.

Notice: Undefined variable: meta_text in /web/htdocs/www.pomeriumonlus.org/home/it/wp-content/themes/formation_child/content-single.php on line 52